politica osimo

Accuse al sindaco Pugnaloni: Latini condannato per diffamazione

Quattro mesi di reclusione e 400 euro di multa. Ad un comizio del 2019 aveva accusato di brogli elettorali l’attuale amministrazione

22 Novembre 2023

    Il presidente del consiglio regionale, Dino Latini, è stato condannato dal Tribunale di Ancona a quattro mesi di reclusione e al pagamento una multa di 400 euro (oltre ad una provvisione di 5 mila euro) per aver diffamato il sindaco Simone Pugnaloni durante un comizio elettorale il 1 maggio 2019. Latini, sfidante delle Liste Civiche, aveva tenuto un discorso in cui aveva affermato che la vittoria dell'amministrazione in carica era stata ottenuta solamente attraverso brogli elettorali.
    Pugnaloni aveva vinto le elezioni comunali del 2014 con un margine di sei voti, ma il risultato era stato contestato al Tar dalle Liste Civiche e poi definitivamente confermato al Consiglio di Stato. Nel suo comizio elettorale, tenutosi al centro sociale Cucca di Padiglione, Latini aveva enfatizzato che la vittoria dell’amministrazione Pugnaloni era stata ottenuta in maniera illegittima e aveva espresso la necessità di una rivincita all'appuntamento elettorale del 2019.
    Latini, pur senza nominare esplicitamente Pugnaloni, aveva ripetutamente associato la parola "brogli" alla vittoria elettorale, cosa che ha portato alla sua condanna per diffamazione nei confronti del sindaco.

    PARTNER

    Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet