opere pubbliche

Cantiere fermo al Cargopier: Comune e ditta appaltatrice cercano un accordo

Necessari nuovi interventi che aumenteranno il costo dell’opera. L’amministrazione comunale disponibile ad integrare la spesa

18 Novembre 2023

    Stop temporaneo ai lavori per la nuova rotatoria davanti al Cargopier, nell’ambito della viabilità di collegamento con il nuovo ospedale dell’Inrca. Dopo le critiche della consigliera Monica Bordoni  (qui l'articolo) arriva la precisazione dell’Amministrazione Comunale. «Sono sopraggiunti degli interventi aggiuntivi imprevisti – chiarisce il sindaco Pugnaloni in una nota –. Durante gli sbancamenti sono emersi dei sottoservizi da spostare e delle falde di acqua meteorica che hanno reso troppo umido il terreno, richiedendo maggiori interventi da parte della ditta appaltatrice per renderlo più stabile. Per questo il cantiere si è dovuto fermare qualche giorno per trovare una soluzione tra il direttore dei lavori, al quale l’amministrazione comunale ripone la massima fiducia, e la ditta appaltatrice».
    L’imprevisto emerso a cantiere aperto ha spinto la ditta ad ipotizzare un maggior esborso economico da parte del Comune, che inizialmente aveva messo a bilancio un esborso di 615 mila euro . È qui che nasce lo stop momentaneo. Si stanno già svolgendo degli incontri tra le parti, l’ultimo ieri sera, per trovare una soluzione sia a livello progettuale che economico. «L’intento è di far riprendere il cantiere già dalla prossima settimana – spiega il sindaco - senza forzare la situazione ma usando buon senso. Non risponde dunque al vero le notizie che, frettolosamente, la consigliera comunale di opposizione, Monica Bordoni, ha diffuso in queste ore. Non c’è alcuna mancanza di fondi da parte del Comune, che ha dato disponibilità a integrare la spesa, per la quale però attende una quantificazione precisa. C’è semmai la necessità di trovare la soluzione migliore e più celere per non incancrenire la situazione, che sappiamo bene essere molto delicata specialmente per le attività commerciali di via Sbrozzola. Alimentare le polemiche, ipotizzare il subentro di una seconda ditta, non fa altro che agitare gli animi per il solo obiettivo di accaparrarsi un po' di visibilità a sei mesi dalle elezioni comunali».

    PARTNER

    Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet