L'operazione della polizia di Stato

Un 65enne osimano arrestato 13 anni dopo aver commesso i reati

L'uomo è stato portato a Montacuto con l'accusa di aver fatto truffa, bancarotta e ricettazione in Emilia Romagna tra il 2009 e il 2011

30 Maggio 2024

di Giacomo Quattrini

Giacomo Quattrini

  • Il commissariato di Osimo

    Il commissariato di Osimo

    OSIMO – Dopo 13 anni da quelle accuse per truffa, ricettazione e bancarotta un osimano di 65 anni è finito in carcere. I poliziotti del commissariato di Osimo, guidati dal vicequestore aggiunto Samuele Rossi, hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna a carico del 65enne, che è stato rintracciato senza difficoltà, visto che, oltre ad essere noto alle forze dell’ordine, era anche già affidato in prova ai servizi sociali con obbligo di permanenza notturna al proprio domicilio. Dalle 21 alle 7 aveva il divieto di uscire per espiare una precedente condanna. Ora però, avendone riportate di nuove, è stato destinatario di un cumulo pene che gli è stato applicato dalla magistratura di sorveglianza, con una condanna definitiva di 6 anni di reclusione. I reati di cui si era reso responsabile vanno della truffa in materia assicurativa alla bancarotta fraudolenta e la ricettazione. Tutti reati che stando agli inquirenti erano stati commessi tra il 2009 e il 2011 in Emilia-Romagna. All’esito degli adempimenti di rito, l’uomo è stato tradotto martedì sera in carcere senza aver opposto alcuna resistenza.

    PARTNER

    Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet