Calcio, Eccellenza

A Chiaravalle il derby di Coppa tra Castelfidardo e Osimana

Troppo piccola la tribuna dello stadio di Porto Recanati, cambia la sede del match del 3 settembre. Per le gare di campionato i fidardensi giocheranno a Filottrano

25 Agosto 2023

di Giacomo Quattrini

Giacomo Quattrini

  • Lo stadio di Chiaravalle

    Lo stadio di Chiaravalle

    CASTELFIDARDO – Il derby di Coppa Italia di Eccellenza tra Castelfidardo e Osimana non si giocherà più a Porto Recanati ma a Chiaravalle. Scongiurato quindi, per ora, il rischio che potesse giocarsi a porte chiuse o senza biglietti venduti ai tifosi osimani per l’assenza di un settore ospiti nella tribuna dell’impianto portorecanatese. Come noto il Mancini di Castelfidardo, che è omologato anche per la serie D con i suoi 1.200 posti, compreso settore ospite, è in fase di restyling, con il Comune che sta facendo il nuovo manto sintetico. Il Castelfidardo per allenarsi usufruirà in parte dello stadio vecchio in centro città, il Gabbanelli ma per le gare aveva chiesto alla Figc di giocare altrove, ottenendo il via libera da Porto Recanati. Dove però sono sorti inevitabili problemi di gestione dell’ordine pubblico per la piccola tribuna presente e viste le tifoserie organizzate di diverse squadre di Eccellenza, non solo Osimana ma anche Maceratese, Jesina, Tolentino, Civitanovese o Montegiorgio, si è dovuto cambiare sede e giocare le gare interne di campionato al San Giobbe di Filottrano, dove c’è un ampio parterre dietro una delle due porte per separare se necessario le frange più calde delle tifoserie. Il Castelfidardo spera di fare ritorno al Mancini per inizio novembre, ma nulla è scontato. Nel frattempo, per problemi organizzativi, la gara di Coppa con l’Osimana del 3 settembre prossimo alle ore 15,30 verrà disputata al Comunale di Chiaravalle, che ha tribuna molto lunga per poter separare i gruppi ultras delle due principali realtà calcistiche della Valmusone.

    PARTNER

    Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet