La sanità che non va

Emergenza medici di famiglia: 1500 osimani restano senza

Due dottori di famiglia in pensione: a Osimo scatta l'allarme perché gli altri 18 sono già tutti pieni. L'appello del dottor Achille Ginnetti

13 Giugno 2024

di Giacomo Quattrini

Giacomo Quattrini

  • Il poliambulatorio di Osimo dove ci si reca per cambiare medico di base

    Il poliambulatorio di Osimo dove ci si reca per cambiare medico di base

    OSIMO – Emergenza medici di famiglia ad Osimo. A luglio andranno in pensione il dottor Alberto Matteucci, 70 anni, quindi con proroga già di un biennio, e Mauro Belfiori, arrivato alla fatidica soglia dei 68 anni. Ognuno aveva la capacità massima di 1.500 pazienti. Così in queste settimane si stanno catapultando in tantissimi allo sportello del poliambulatorio di piazza del Comune dedicato sia a Cup che ufficio cambio medico. Non solo sportello intasato tra disagi e proteste per le attese, come scrivemmo qui. C’è un problema parallelo forse anche più grave: i 3mila osimani che devono modificare il dottore di famiglia non saranno tutti accontentati.

    Ci sono infatti pochissimi posti liberi. Alcuni li avevano le giovani dottoresse Lucia Vittoria Postacchini e Alice Bartoli, ma le liste di entrambe sono state già esaurite in questi giorni. Tradotto: in circa 1.500 mutuati sono rimasti senza possibilità di medico da scegliere a Osimo. Per un dottore di famiglia dovranno rivolgersi altrove. Solo che a Castelfidardo o a Filottrano la situazione non è molto migliore e alcuni dovranno recarsi ad esempio a Rustico di Polverigi. A meno che dall’Asur non si apre ad un aumento della soglia dei mutuati.

    Questo è l’appello di Achille Ginnetti, ex candidato a sindaco di Osimo e soprattutto noto medico di famiglia in città: «I vertici Asur aprano ad un aumento del tetto di pazienti per ogni medico, portandola da 1500 a 1700, o almeno a 1600 così potremmo rispondere alle esigenze degli osimani senza costringerli ad andare fuori città». Ad Osimo i medici di famiglia sono 20 ma a luglio con i pensionamenti diventeranno 18, che moltiplicati per 1.500 mutuati fa 27mila, mentre la città conta 35mila abitanti. Asur per ora ha solo diffuso una circolare a fine maggio nella quale consente ai medici di famiglia di aumentare fino a 1800 le proprie liste ma solo per extracomunitari, per domiciliati non residenti, per ricongiungimenti famigliari o comunque per assistenza temporanea. «Questa circolare non risolve la questione, siamo ad una vera emergenza in città, anche perché tra ottobre e dicembre andranno in pensione altre due colleghe» ha riferito ieri Ginnetti.

    Al momento in effetti tutti i medici di medicina generali nell’elenco Ast2 su Osimo sono massimalisti, già pieni in sostanza. Gli unici che possono accogliere nuovi iscritti sono Monia Boria, Giuseppe Cicione, Gabriella Dichiara ed Emanuela Rocchi ma sono pediatri.

    PARTNER

    Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet