Osimo al voto

Europee: Fdi primo partito a Osimo, tiene il Pd, crollo Lega, male Azione

Cala l'affluenza alle comunali: 60,8%. 6 punti in meno del 2019. Chiuso lo spoglio delle europee: Forza Italia supera la Lega di un solo voto. Dalle 14 gli scrutini delle amministrative. Probabile il ballottaggio Glorio - Pirani. Tensione nel seggio di San Biagio per due foto in cabina

10 Giugno 2024

di Giacomo Quattrini

Giacomo Quattrini

  • Il seggio alle scuole Fornace Fagioli ieri pomeriggio

    Il seggio alle scuole Fornace Fagioli ieri pomeriggio

    OSIMO – Momenti di tensione ieri nel seggio di San Biagio dove il presidente di sezione numero 10 e quello della 31 hanno beccato due elettori, un uomo e una donna, che hanno fatto una foto al proprio voto. Che di fatto è stato annullato facendo anche scattare la denuncia penale per rischio di voto di scambio. Fotografare la scheda elettorale, peggio ancora, diffondere l'immagine del proprio voto, fa rischiare una pena che va dall'arresto da tre a sei mesi o una multa da 300 a 1000 euro.

    Intanto sono terminati gli scrutini delle elezioni europee e sono ufficiali i dati delle affluenze. Cala e non di poco quella alle elezioni amministrative di Osimo. Se nel 2019 fu del 66,8%, ieri il risultato definitivo è stato del 60,89%, con poco più di 20mila elettori che si sono recati alle urne su 31.700 aventi diritto. Il primo partito quindi, a prescindere dagli scrutini che inizieranno nel primo pomeriggio, verso le 14, sarà ancora una volta quello dell’astensionismo. Così come emerge anche dai dati delle elezioni europee, che ad Osimo ha raggiunto il 62% di affluenza ma solo perché il corpo votante era più basso, 30.991.

    Dallo spoglio delle europee in città emergono ben 1500 voti non valiti, tra 720 schede nulle e addirittura 757 schede bianche, 0 quelle contestate. Il primo partito a Osimo è Fratelli d’Italia col 34,69%, ben oltre la media nazionale del 29, ma anche sotto al 38% che raggiunse la Lega 5 anni fa. Il Pd mantiene la stessa base votante (4.200 elettori) ma migliora leggermente la percentuale essendo abbassato il dato dell’affluenza e sfiora il 24%. Meglio del dato nazionale il M5s, che si attesta al 10,8, mentre un solo voto divide Forza Italia (1.245, ovvero 7,02%) dalla Lega (1.244, il 7,01%). Bene, ma meno della media nazionale, Alleanza Verdi e Sinistra che conquista il 5,15%, oltre 900 voti. Ottimo il 3.25% di Pace Terra Dignità di Michele Santoro, con 576 voti (3,25%) che sembrano essere stati drenati dagli storici pentastellati usciti dal M5s. Fa meglio anche di Stati Uniti di Europa di Renzi e Bonini (2,87%, 509 voti) e di Azione di Calenda che a Osimo ha Giancarlo Mengoni come referente (506 voti, il 2,85%). Infine Democrazia Sovrana e Popolare di -rizzo strappa un 1,07% (189 voti) e Libertà di De Luca lo 0.90% (159 voti).

    Questi numeri dimostrano come le Liste civiche di Osimo, pur trasversali, abbiamo dirottato la maggioranza dei propri voti come spesso capita nei partiti di centrodestra. Ma non solo, va anche considerata la quota delle due liste di Achille Ginnetti, che invece sono di centrosinistra e che potrebbero aver gonfiato il risultato positivo del Pd locale. Dettagli che vanno analizzati in vista dello spoglio delle elezioni comunali, dove lo scenario non sarà ovviamente lo stesso, con Fdi e Pd destinati a dimezzarsi, specialmente il partito meloniano. Di certo appare scontato il ballottaggio, con Michela Glorio e Francesco Pirani favoriti su Sandro Antonelli.

    Ti potrebbero interessare anche:

    No items found.

    PARTNER

    Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet