Lo choc

Geometra osimano trovato morto in casa a Fabriano

Un malore, la caduta, l'emorragia. Romano Quattrini, 57 anni, di Campocavallo, trovato senza vita ieri nel casolare fabrianese dove abitava da qualche anno

31 Maggio 2024

    OSIMO – Il geometra osimano Romano Quattrini, 57 anni, originario di Villa ma per tanti anni residente a Campocavallo, è stato ritrovato morto ieri in tarda mattinata a Fabriano. Stando ad una prima ricostruzione dei carabinieri e del medico legale intervenuti sul posto, l’uomo avrebbe avvertito un malore in casa mercoledì sera, sarebbe caduto all’indietro battendo la testa su una parete con mattoni in pietra a vista, dove è stata trovata una macchia di sangue, poi avrebbe raggiunto il bagno dove c’erano altre copiose tracce ematiche e infine si sarebbe coricato a letto, dove è stato rinvenuto ormai morto per una copiosa emorragia.

    A dare l’allarme il proprietario del casolare dove Romano Quattrini viveva da qualche anno in affitto in una zona di campagna del Fabrianese. Vedendo la sua auto ancora in cortile in tarda mattinata ha provato a chiamarlo e suonare il campanello, perché solitamente a quell’ora era sempre a lavoro e avvisa in caso contrario. Non sentendolo rispondere ha chiamato i soccorsi. Sono stati i carabinieri a forzare la porta e a trovarlo su letto in una pozza di sangue. Non trovando segni di effrazione e di aggressione, i militari, con l’ausilio del medico legale, hanno quindi chiuso le indagini dichiarando la morte accidentale, causata dal malore e dalla conseguente caduta con emorragia.

    Romano è cresciuto in una casa di campagna vicino al PalaBaldinelli di Villa con la propria famiglia, papà Vittorio, mamma Anita e i fratelli minori Fabio e Paolo. La vita con lui non è stata clemente. Poco più che 20enne la perdita dell’amata mamma e la responsabilità di aiutare i due fratelli adolescenti. Poi ha accudito il papà anziano, conosciuto da tutti come Franco, trasferendosi con lui in una casa nel centro abitato di Campocavallo. Anche la salute non lo ha sostenuto. Per anni ha dovuto combattere contro una malattia rara ma non si è mai abbattuto, ha lottato come un leone, con orgoglio. Poi 3 anni fa la vita ha iniziato a trovare la luce sperata: la conoscenza di Claudia, la sua nuova compagna, per la quale scelse di trasferirsi a Fabriano. Una ripartenza con ritrovata serenità, un nuovo amore, un nuovo lavoro da geometra in una ditta, e la campagna che tanto amava, il bosco vicino al casolare dove andava a raccogliere funghi, attorniano dalla natura che tanto adorava. Poi ieri la terribile notizia che ha sconvolto tutta la famiglia Quattrini. La salma è stata recuperata dalle onoranze funebri Re nella cui sala del commiato, a Padiglione, verrà aperta la camera ardente da domani (sabato). I funerali si terranno lunedì alle 16 al Santuario di Campocavallo.

    Ti potrebbero interessare anche:

    No items found.

    PARTNER

    Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet