Osimo al voto

Glorio e Pirani: partono gli appelli per il 23-24 giugno in attesa delle preferenze

Nell'analisi dei voti, vanno forte le liste personali dei tre candidati a sindaco, sottotono quelle latiniane, male M5s, Osimo Libera e pure quelle di Ginnetti e Mengoni non hanno brillato. Soddisfazione nel Pd e in Fdi

11 Giugno 2024

di Giacomo Quattrini

Giacomo Quattrini

  • Pirani e Glorio si sono stretti la mano in Municipio ieri sera confermando il fairplay tra candidati a sindaco

    Pirani e Glorio si sono stretti la mano in Municipio ieri sera confermando il fairplay tra candidati a sindaco

    OSIMO – Sono terminati gli scrutini per le elezioni comunali. Ufficiale: Osimo va al ballottaggio il 23 e 24 giugno per decidere il suo 17esimo sindaco tra Michela Glorio (che ha preso il 40,04%) e Francesco Pirani (34,90). Tagliato fuori Sandro Antonelli fermo al 25%. Pirani ha subito lanciato un appello al suo ex collega di giunta per unire le forze al ballottaggio, così come ha fatto Michela Staffolana, segretaria di Fratelli d’Italia, che auspica che il centrodestra si riunisca, visto che Lega e Forza Italia hanno sostenuto Antonelli anziché Pirani, con scarsi risultati visto che la lista creata appositamente, Osimo Libera, ha preso nemmeno il 4%, pagando quindi l’assenza del simbolo (Fdi che lo aveva a sostegno di Pirani ha superato il 7%, facendo anche meglio delle liste di Latini, quella storica Su la Testa e la sua personale con il simbolo Udc). Anche Glorio ha lanciato un appello ma più diretto ai cittadini spingendo su un progetto alternativo a quello delle destre, ma senza preclude accordi con le civiche di centrosinistra a sostegno finora di Antonelli, come le due di Achille Ginnetti o Civitas Civici di Giancarlo Mengoni, che rischiano di non far scattare neanche un seggio nel prossimo consiglio comunale. Ecco, ora manca solo di capire questo: la composizione della Sala Gialla nelle due proiezioni di una vittoria di Glorio o di Pirani, quali liste possono già esultare e quali sono fuori. Ancora dalla Prefettura non sono partiti conteggi dei seggi e neanche delle preferenze dei singoli candidati al consiglio.

    Analizzando i voti, si possono ritenere più che soddisfatti i tre candidati a sindaco per i voti raccolti dalle rispettive liste personali: Michela Glorio Sindaco, Pirani Sindaco e Osimo al Centro. Tiene confermandosi rispetto al 2019 il Pd, anche se perde terreno rispetto alle regionale. Fdi da questo punto di vista passa dal 34% a neanche l'8% ma alle comunali di Osimo era al debutto ed è riuscita a fare meglio delle civiche latiniane, rimaste forse sotto le aspettative. Male conti alla mano M5s nel centrosinistra e Osimo Libera nella coalizione di Antonelli, dove non hanno brillato neppure le liste di Achille Ginnetti e quella di Citivas sponsorizzata da Azione di Giancarlo Mengoni.

    glorio voti

    pirani voti

    antonelli voti

    PARTNER

    Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet