L'ambiente e i rifiuti

La Valmusone svetta nelle classifiche sulla raccolta differenziata

Camerano seconda in regione e prima in provincia. Castelfidardo sul podio. Osimo è la migliore delle Marche tra i Comuni con oltre 25mila abitanti

23 Aprile 2024

di Giacomo Quattrini

Giacomo Quattrini

    OSIMO – La Valmusone terra di eccellenza nella raccolta differenziata a livello regionale. Camerano è il secondo Comune marchiano con l’86,04% raggiunto nel 2023, dietro solo a Piandimeleto (2mila abitanti nell’alto Pesarese) che ha l’87%. A livello provinciale addirittura tre delle prime quattro sono città del distretto a sud di Ancona: oltre a Camerano che svetta c’è infatti Castelfidardo al terzo posto con l’82,04%, dietro a Monte San Vito che ha l’83,13% e davanti a Sirolo con l’81,53. Inoltre tra i Comuni marchigiani medio grandi, quelli oltre i 25mila abitanti, Osimo si conferma il migliore in regione con il 76,17%, davanti a Macerata (75,05%), Fano (73,71), Porto S.Elpidio (71,97), Fabriano (71,97), Civitanova (71,49), Senigallia (70,84), Falconara (70,13) e Jesi (70,11).

    Gli altri grandi Comuni sono tutti sotto la soglia del 70%, con Ancona che ha il dato peggiore fermandosi al 62,71. In Valmusone bene anche Loreto con il 76,62% e Offagna col 75,27, mentre delle sette consorelle di zona chiude la classifica Numana che si attesta su un comunque discreto 73,09. Che è un dato oltre la media regionale del 71,97%. Osimo, per abitanti (35mila), è in Valmusone il Comune che fa più tonnellate di rifiuti differenziati: 13,45 l’anno scorso, mentre Castelfidardo ha evitato la discarica a 7,26 tonnellate, Loreto ne ha raccolte invece 5,85.

    PARTNER

    Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet