La politica

Urne aperte, dove e come si vota per le amministrative

Attesa ad Osimo, Comune più grande in provincia chiamato a rinnovare sindaco e consiglio comunale. Voto previsto anche a Filottrano, Numana, Sirolo, Polverigi e Agugliano

08 Giugno 2024

di Giacomo Quattrini

Giacomo Quattrini

Urne aperte, dove e come si vota per le amministrative

OSIMO – E’ il momento della verità. Dopo mesi di campagna elettorale, assemblee, promesse, schermaglie, polemiche ma anche fairplay, si aprono le urne oggi (sabato dalle 15 alle 23) e domani (domenica dalle 7 alle 23) per le elezioni europee e anche le amministrative. Quest’ultime riguarderanno Osimo ma non solo. Gli elettori dovranno scegliere sindaco e consiglio comunale anche a Sirolo, Numana, Filottrano. Agugliano e Polverigi per rimanere in zona, ma nelle Marche si terranno le comunali pure in centri importanti come Pesaro, Fano, Urbino, Recanati e Ascoli.

A Osimo, comune della provincia di Ancona più grande al voto, è sfida a tre fra Sandro Antonelli (liste civiche sia di centrodestra che di centrosinistra), Michela Glorio (centrosinistra) e Francesco Pirani (civiche latiniane e Fratelli d’Italia). Gli aventi diritto al voto per le elezioni europee ad Osimo sono 30.991, di cui 15.154 uomini e 15.837 donne, per le elezioni comunali invece gli aventi diritto al voto sono 31.771, di cui 15.588 uomini e 16.183 donne. Il corpo votante è differente: su quello delle comunali incidono le liste aggiuntive di iscrizione all’Aire (osimani all’estero) e anche i cittadini comunitari non italiani residenti a Osimo che hanno chiesto di poter votare per le amministrative. Il più giovane elettore osimano sarà Valentino, che è nato l’8 giugno 2006, l’elettrice più anziana è invece Maria, nata il 28 maggio 1921. Le sezioni ad Osimo sono 33, dislocate su 12 seggi: Scuola elementare Santa Lucia (sezioni 1, 2, 3), scuola Casenuove (sezioni 4 e 5), scuola San Paterniano (sezione 6), Scuola materna San Giuseppe da Copertino al Borgo (sezioni 7 e 8), scuola San Biagio (sezioni 9, 10 e 31), scuola media Osimo Stazione (sezioni 11, 12, 13 e 29), sciola materna San Sabino (sezioni 14 e 30), scuola Padiglione (sezione 15), scuola Campocavallo (sezione 16 e 28), scuola elementare Passatempo (sezioni 17 e 18), scuola elementare Fornace Fagioli (sezioni 19, 20 e 21), scuola Marta Russo via Aldo Moro (sezioni 22, 23, 24, 25, 26, 27, 32 e 33). Sono insomma le stesse delle ultime elezioni.

Gli uffici comunali dedicati al rinnovo di documenti di identità e rilascio delle schede elettorali resteranno aperti durante tutte le operazioni di voto, in qualsiasi città.

Per quanto riguarda gli altri Comuni al voto amministrativo in zona, a Filottrano si contendono la vittoria in tre: il sindaco uscente Lauretta Giulioni con Viva Filottrano, Silvia Lorenzini di Filottrano in Comune e Luca Paolorossi di Noi per Filottrano.
A Numana si ricandida il sindaco uscente Gianluigi Tombolini con la lista Con i numanese - Il futuro è oggi (sostenuto dal centrodestra, lui che è nei vertici regionali di Forza Italia). A sfidarlo Laura Graciotti con la lista Numana Più (sostenuta dal centrosinistra).
A Sirolo si ripresenta il sindaco uscente Filippo Moschella con ImpegnaTi per Sirolo, sfidato da un ex sindaco come Moreno Misiti con la lista Sirolo nel cuore.
Anche a Polverigi si ricandida il sindaco uscente, Daniele Carnevali con la lista Polverigi Domani (sostenuta dal centrosinistra, lui che è anche presidente della Provincia in quota Pd), sfidato da Maria Grazia Paolinelli con la lista Noi per Polverigi.
Ad Agugliano sfida tra Paolo Perucci di Agugliano Progetto Comune e Alessandra Fiorani di Insieme siamo Agugliano che prenderanno il testimone del sindaco uscente Thomas Braconi.

Come si vota. Nei Comuni sopra i 15mila abitanti, quindi ad esempio a Osimo, le opzioni praticabili sono tre: indicare solo il partito o la lista (e in questo caso la vostra preferenza sarà data al candidato sindaco collegato), indicare solo il candidato sindaco, oppure – e questo è il cosiddetto ‘voto disgiunto‘ valido per le sole Elezioni Comunali 2024 con più di 15mila persone – indicare un partito e un candidato sindaco di una differente lista. Nei trattini vicino ai simboli dei partiti potrete anche indicare una o due preferenze di candidati – scrivendo il loro cognome – collegati alla lista votata, con l’unico limite che nel caso siano due devono essere di sesso diverso, pena l’annullamento della scheda. Oltre al come si vota, è anche importante tenere a mente che in caso di parità tra due candidati o dell’assenza di una maggioranza del 50%+1 le Elezioni Comunali 2024 si ripeteranno con i ballottaggi tra domenica 23 giugno 2024 e lunedì 24. Nei Comuni sotto i 15 mila abitanti il voto disgiunto non è possibile: l’elezione è in un unico turno e vince chi ottiene un voto in più. Soltanto in caso di perfetta parità nel numero di voti è ammesso il ballottaggio. L’elettore è chiamato a esprimere la propria preferenza per il candidato sindaco e la lista con i relativi candidati consiglieri comunali. Nei Comuni sotto i 5mila abitanti si può esprimere una sola preferenza accanto al simbolo della lista, non due.

Gli scrutini inizieranno lunedì mattina per le elezioni europee, lunedì dalle 15 per le amministrative. Dal sito della Prefettura, cliccando qui, sarà possibile essere aggiornati in tempo quasi reale.

PARTNER

Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet