Scienza e territorio

Il centenario dell’Aeronautica – memorie e ricordi osimani

Sabato, 01 Aprile 2023

Osimo e Dintorni
28 marzo 2023, centenario della costituzione dell’Aeronautica Militare. Come spesso accade questi eventi sembrano essere lontani dalla nostra realtà, dai nostri luoghi.
Invece possiamo ben essere orgogliosi di nostri concittadini che a vario titolo sono stati e sono partecipi, studiosi e custodi della storia, della cultura e delle tradizioni proprie dell’aeronautica.
A partire da Paolo Pesaresi, che si è aggiudicato lo scorso 23 gennaio il Premio Letterario Aerospaziale “Giulio Douhet”, XI edizione, anno 2022 Sezione Storica, con il libro “Cuore, patria, volo”. Per comprendere il valore di questo volume citiamo integralmente la motivazione, che è un giudizio sull’opera: “Rassegna completa della vicenda dell’Aeronautica Nazionale Repubblicana all’indomani dell’armistizio, raccoglie documenti, testimonianze e immagini per comprendere i sacrificio di quanti per 18 mesi si batterono per la difesa dei cieli dell’Italia settentrionale, in condizioni politiche e operative sempre più difficili. La presentazione accattivante e l’equilibrio narrativo interpretano bene il compito di promozione e divulgazione della cultura aeronautica svolto dall’Associazione Arma Aeronautica”.
Un’opera dunque di grande valore storico e documentale. Desideriamo ricordare piloti osimani, come Sante Pesaresi dei primi anni Venti, il tenente Sandro Santilli, per ben cinque stagioni della Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori scomparso tragicamente in un incidente aereo, Sandro Tombolesi, pilota del Centro di Aviazione dell’esercito. Anche Amedeo Fagiano. Medico con un passato da aviatore, militante nel reparto di cui si tratta nel libro. Trasferitosi ad Osimo, dopo il termine della seconda guerra mondiale, Fagiano è fonte di ispirazione per l’opera di Paolo Pesaresi che in più occasioni ha dichiarato: “senza i suoi racconti l’opera non sarebbe mai stata pensata né scritta”.
Ancora, come spesso accade, siamo colti dallo stupore di scoprire quanta storia e quante storie riempiono questa nostra terra, una ricchezza di piccoli ma preziosi ricordi, da custodire e tramandare.
Nei sui ricordi dattiloscritti Fagiano scrisse: “Speriamo che documentare, senza orpelli né ideologie, nella sua semplicità e dignità, un tempo passato, onori la memoria di chi cadde innanzi sera”.
E dell’opera meritoria di ricerca, pubblicazione e divulgazione su questi temi siamo sempre riconoscenti a Paolo Pesaresi.

PARTNER

Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet