Viaggiare con Luca

Brescia e Bergamo, nemiche amiche nel segno della cultura

Sabato, 18 Febbraio 2023

Luca Giampechini

Luca Giampechini

Brescia e Bergamo, nemiche amiche nel segno della cultura

Come ogni anno, in Italia, si assegna il titolo di “Capitale della Cultura”, istituita nel 2014 su proposta del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo. La città vincitrice del bando nazionale potrà mettere in mostra, per il periodo di un anno, i propri caratteri originali e i fattori che ne determinano lo sviluppo culturale, inteso come motore di crescita dell’intera comunità. L’obiettivo di questa manifestazione è quello di promuovere e valorizzare il patrimonio culturale italiano incentivando così la crescita del turismo e dei relativi investimenti. Per la prima volta la Capitale della Cultura comprende due città: Bergamo e Brescia. La loro nomina è nata d'ufficio, senza concorso, per l’esigenza di dare una risposta alla discontinuità che la pandemia ha provocato a livello mondiale e per questa ragione il Governo ha sostenuto la proposta avanzata da entrambe le città divenute, appunto, simbolo di resilienza al primo violento impatto del Covid nel nostro Paese, nominandole “Capitali della Cultura 2023”. Divise da antica rivalità campanilistica, Brescia e Bergamo si riscoprono amiche riunite dalla cultura.

bergamoBergamo Alta

BERGAMO. Distante poco più di mezz’ora da Milano, Bergamo si divide in due zone: Città Alta, ovvero la parte storica, la più antica che ospita la maggior parte dei monumenti piu significativi della città ed è caratterizzata da strade lastricate, viuzze e negozi tipici, mentre Città Bassa è la parte della città più moderna. Entrambe le aree sono separate dalle mura venete, inserite nel 2017 tra i siti del Patrimonio dell’Umanità Unesco. Il mio consiglio è di lasciare i propri mezzi in Città Bassa e raggiungere Città Alta con una funicolare, uno storico collegamento funzionante da piu di 100 anni che ti porta direttamente nel cuore medioevale della città, offrendoti una vista superba durante la salita. Se salite in Città Alta cercate di percorrere tutti e 5 i Km delle mura venete al momento del tramonto, assisterete ad un vero e proprio spettacolo della natura.

brescia piazza della loggiaPiazza della Loggia a Brescia


BRESCIA. Riprendiamo ora l’auto e, dopo 50 km circa a est, arriveremo a Brescia, famosa per essere il punto di partenza della mitica e famosissima Mille Miglia, la corsa che ha reso famosi marchi di auto come Alfa Romeo, Ferrari e Lancia. La si può definire anche “città dei tesori nascosti”: dai suoi musei, alle sue meravigliose piazze (Piazza della Loggia in foto) dalle sue Cattedrali al Tempio Capitolino di epoca romana (inserito nel Patrimonio Unesco). Merita, però, una visita anche la sua Provincia: infatti tra il Lago di Garda e il Lago d’Iseo ci possiamo immergere nelle vigne della Franciacorta, territorio delle Bollicine per eccellenza, e nelle arti ruperstri della Valcamonica (anch’esse inserite nel patrimonio dell’Umanità).

Il mio consiglio, da buon bergamasco “adottato” quale sono, è quello di prendervi due giorni dalla vita ordinaria e lavorativa per venire a scoprire queste due bellissime città.

I link per conoscere gli eventi promossi dai due Comuni:

 https://www.comune.bergamo.it/sites/default/files/2022-05/BGBS2023.pdf
https://bergamobrescia2023.it/
https://www.comune.bergamo.it/action%3Ac_a794%3Abergamobresciacapitalecultura2023

luca giampechiniLuca Giampechini autore della rubrica

PARTNER

astea
Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet